Pubblicato il Bando Nazionale di Servizio Civile 2017

Pubblicato il Bando Nazionale di Servizio Civile 2017

Servizio civile nazionale e Animazione domiciliare per persone anziane

La Regione Puglia ha approvato il progetto  “UNA MANO IN PIU’ – QUARTA EDIZIONE –  Interventi di animazione domiciliare per persone anziane” , promosso da AICCOS ONLUS , allo scopo di inserire i volontari in Servizio Civile in progetti di animazione domiciliare per persone anziane, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita , valorizzare le autonomie residue e favorire la partecipazione alla vita sociale delle persone anziane, residenti sul territorio di Molfetta, che godono di relativa autosufficienza ma vivono un stato di solitudine.

Il progetto ha una durata di 12 mesi, con un impegno non inferiore a 12 ore settimanali e prevede un compenso mensile di 433,80 euro.

ENTE PROPONENTE DEL PROGETTO: AICCOS ONLUS 

TITOLO : UNA MANO IN PIU’ QUARTA EDIZIONE – Interventi di animazione domiciliare per persone anziane

L’ente promotore del progetto: l’associazione AICCOS 

L’associazione A.I.C.C.O.S., acronimo di Associazione Italiana Cristiana Centri ed Opere di Solidarietà, è una onlus nata nel 2003 per la volontà di alcuni operatori sociali, impegnati da diversi anni nell’ambito di progetti di solidarietà.

E’ un’associazione democratica, rispettosa dei principi e valori fondamentali cristiani, con riferimento alla Dottrina Sociale della Chiesa Cattolica, ed ha come scopo primario l’attenzione alla persona senza discriminazione per colore, etnia, sesso, religione e condizioni sociali. In particolare, si occupa di animazione del tempo libero, organizzazione di attività sportive, laboratori teatrali e feste in favore di minori in stato di disagio ed a rischio di devianza, ed adulti con disabilità psichica accolti nelle comunità educative  e terapeutiche riabilitative site sul territorio di Molfetta (BA) . A partire da dicembre 2011, ha promosso un progetto di attività di volontariato che si struttura in interventi di  “animazione domiciliare” in favore di alcune famiglie persone anziane o che vivono condizioni di solitudine .

 

Identificazione dei destinatari e dei beneficiari del progetto 

 

Beneficiari diretti 

-famiglie degli anziani coinvolti, sia nel caso in cui la persona anziana fosse un componente stabile del nucleo famigliare, sia nel caso in cui la persona anziana viva  fuori dalla famiglia o in condizioni di solitudine;

-associazioni e servizi (pubblici e privati) che si occupano di persone anziane;

-volontari e simpatizzanti dell’associazione AICCOS.

OBIETTIVI

Problema /Premessa 

A partire da dicembre 2011, ha promosso un progetto di attività di volontariato che si struttura in interventi di  “animazione domiciliare” in favore di alcune famiglie persone anziane o che vivono condizioni di solitudine , che si concretizza nelle seguenti attività:

– servizi di animazione e socializzazione , come semplice compagnia e ascolto, passeggiate, lettura di giornali,

– accompagnamento nel disbrigo di piccole commissioni, (spesa, ritiro farmaci,pagamento bollette), e nel raggiungere il Centro Polivalente o il Centro Diurno;

-servizio religioso, come accompagnamento alla S.Messa, recita del Rosario;

-collaborazione con i servizi del territorio, segnalazione ai Servizi Sociali ed ASL, coinvolgimento delle Parrocchie e con le associazioni di volontariato.

Ad oggi sono stati coinvolti circa 15 volontari, che hanno raggiunto un totale di 19 nuclei famigliari con persone anziane a carico o che vivono sole. Una Assistente sociale, volontaria dell’associazione, si occupa della redazione di una Scheda Progetto individuale relativa agli interventi da effettuare per ogni persona anziana, e provvede alla distribuzione dei compiti ai volontari, supervisionandone le attività.

La caratteristica di volontarietà di tale servizio , non sempre permette di poter svolgere un intervento continuativo e programmato a medio e lungo termine, o di accrescere il numero dei fruitori del servizio stesso.

Obiettivo generale

Incrementare il servizio di animazione domiciliare al fine di potenziare la qualità della vita, valorizzare le autonomie residue e favorire la partecipazione alla vita sociale delle persone anziane che godono di relativa autosufficienza ma vivono in stato di solitudine.

Obiettivi specifici 

  1. Incrementare il numero delle persone anziane destinatarie del servizio di animazione domiciliare ;
  2. Stimolare la conoscenza e facilitare la persona anziana nella fruizione dei servizi messi a disposizione dalla comunità locale;
  3. Promuovere le attività di animazione e la partecipazione alla vita sociale;
  4. Far conoscere alla comunità locale le attività del progetto;
  5. Sostenere la persona anziana nelle attività quotidiane fuori casa ;
  6. Favorire il servizio religioso

ATTIVITA’

I volontari in Servizio Civile dovranno svolgere le seguenti attività:

  • Realizzare una brochure esplicative dell’attività di volontariato di assistenza domiciliare;
  • Distribuire le brochure presso realtà del territorio vicine alle persone anziane ( Parrocchie, Servizi sociali, Centri Diurni ecc)
  • Effettuare una indagine sul territorio circa i servizi messi a disposizione, elencandone le caratteristiche, gli orari, le condizioni per la fruizione ecc.
  • Far conoscere alla persona anziana i servizi di cui può usufruire
  • Accompagnare le persone anziane presso i servizi di cui necessita;
  • Fare compagnia,  leggendo il giornale, giocando insieme a carte, vedendo un film,
  • Stimolare la partecipazione della persona anziana ad associazioni e centri di aggregazione ;
  • Accompagnare l’anziano nelle uscite ad eventi cittadini, cinema, teatro ecc.
  • Effettuare degli incontri con gruppi parrocchiali, associazioni di volontariato, associazioni a vario titolo interessate alle attività del progetto
  • Allestire stand informativi in momenti “caldi” dell’anno e del territorio (Natale, Festa Patronale)
  • Accompagnare la persona anziana o fare la spesa e recapitarla al domicilio della persona anziana;
  • Prenotare visite mediche, ritirare referti;
  • Accompagnare la persona anziana alla S. Messa;
  • Prendere accordi per ricevere  l’Eucaristia a domicilio;
  • Recitare insieme il Rosario.

 

Facebook Twitter Google+ Pinterest